Crea sito

2013 Voce narrante per documentario "ROMAGNA NOSTRA" le mafie sbarcano in riviera. regia francesco Ceccoli.

2012 Membro di giuria al San Marino Film Festival. Presidente di Giuria Pupi Avati. In giuria presenti anche i giornalisti Roberto Nepoti e Paolo Calcagno, il Direttore della fotografia Sergio d’Offizi, lo scenografo Lorenzo Baraldi, la costumista Gianna Gissi.

2012 Cortometraggio “ANGELUS VENENI” Regia Isabella Safrik. Ruolo B. Brecth.

2010 FILM “IN NOMINE SATAN” Regia Emenuele Cerman.

2006 FILM “ARIA” Regia Valerio D’annunzio. Con Roberto Herlitzca, ruolo : Lorella. Produzione “La Beffa produzioni”

2005 FILM “Shooting Silvio” regia Berardo Carboni, ruolo Marco. Produzione Mork & Berry

2004 FILM“Gli arcangeli” Regia Simone Scafidi., ruolo Luca. Produzione “Destroid”

2003 FILM “Se sarà luce sarà bellissimo - Moro: un’altra storia” “ruolo (presunto terrorista). Regia Aurelio Grimaldi.

2002 FILM “Un Mondo d’amore” regia. Aurelio Grimaldi.

2006 Cortometraggio “non ci casco”. Ruolo protagonista, regia luca Blhacine

1997 Cortometraggio “CAFFè 100 STORIE” scritto e diretto da Gian Franco Isernia. Roma

1998 Cortometraggio “Les jours” scritto e diretto Thierry de la Rue. Ruolo protagonista .  Parigi

1998 Cortometraggio “Scooter” regia Roberto Palmerini. Roma

IN NOMINE SATAN Regia Emanuele Cerman

 ESCAPE='HTML'

Trailer

SHOOTING SILVIO Regia Berardo Carboni

 ESCAPE='HTML'

Trailer

Aria Regia Valerio D'annunzio

 ESCAPE='HTML'

Trailer

SE SARA' LUCE SARA' BELLISSIMO Regia Aureilo Grimaldiia

 ESCAPE='HTML'

Regia: Aurelio Grimaldi, Anno di produzione: 2008, Durata: 91',Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico/storico,Paese: Italia, Produzione: 30 Holding, Distributore: Millennium Storm
Formato di ripresa: 16mm, Formato di proiezione: 16mm, colore
Titolo originale: Se sarà Luce sarà Bellissimo - Moro: Un’Altra Storia

Interpreti:
Roshan Set (Aldo Moro), Steffan Boje (Steffan), Craig Fairbrass (Brigatista), Edoardo Sala (Brigatista)
Maria Papas (Brigatista), Gaetano Amato (Commissario), Lalla Esposito (Professoressa)
Fabrizio Raggi (Presunto Terrorista), Guia Jelo (Magistrato)

Soggetto e Sceneggiatura: Aurelio Grimaldi, Musiche: Maria Soldatini, Montaggio: Giuseppe Pagano

Costumi: Caterina Nardi, Claudia Vaccaro. Scenografia: Ivana Gargiulo. Fotografia: Alberto Iannuzzi

Produttore:
Michele Lo Foco, Leonardo Giuliano, Caterina Nardi

regia: Aurelio Grimaldi

Aldo Moro è stato rapito dalla Brigate Rosse dopo una terribile strage. Successivamente a una prima fase nella quale non corrisponde alle richieste dei brigatisti che lo interrogano per conoscerne i segreti, chiede di poter scrivere delle lettere. In termini molto espliciti lo statista democristiano chiede vanamente al suo partito di valutare lo scambio di prigionieri come possibilità concreta per salvargli la vita. Il film segue quattro filoni narrativi: nel partito comunista diversi esponenti di base attaccano la linea di Berlinguer favorevole al compromesso storico; il ministro Cossiga si avvale di un esperto di terrorismo mandato dal governo statunitense, che sostiene un atteggiamento di chiusura contro ogni trattativa; una professoressa che prende una posizione critica contro il governo in un’assemblea scolastica, viene arrestata, sospesa dall’insegnamento, rinviata a giudizio; un ragazzo, arrestato in una retata di estremisti di sinistra, viene sospettato di essere membro del commando assassino, interrogato, torturato, rinviato a giudizio.

UN MONDO D'AMORE Regia Aurelio Grimaldi

 ESCAPE='HTML'